Corso di Ingegneria naturalistica

Introduzione

L'Ingegneria Naturalistica è una disciplina tecnico-scientifica che studia le modalità di utilizzo, come materiale da costruzione, del materiale vegetale vivo (piante o parti di esse) in abbinamento con altri materiali inerti non cementizi quali il pietrame, la terra, il legname, l'acciaio, nonché in unione con stuoie in fibre vegetali o sintetiche.

Prerequisiti

  • Basi di chimica, fisica, biologia.

Durata

  • La durata del corso è di 40 ore, normalmente suddivise in 20 lezioni di due ore.

Importo

  • Collettivo: 780,00 €
  • Individuale: 940,00 €

Programma

  • Introduzione all’ingegneria naturalistica (principi, campi d’azione e finalità): il materiale vegetale, le capacità biotecniche delle piante e le tecniche
  • Casistica degli interventi: versanti, idraulico, cave, infrastrutture
  • Analisi stazionale: principi e procedure
  • Elementi di biotecnica
  • Elementi di progettazione
  • Cenni su aspetti geologici e dissesto idrogeologico
  • La normativa in materia di ingegneria naturalistica
  • Il fiume come elemento di modellazione del territorio, l’erosione superficiale e le piene
  • Nozioni fondamentali di ingegneria idraulica
  • Recupero ambientale in ambito idraulico
  • Le tecniche di ingegneria naturalistica su sponda e in ambiti antropici
  • Le tecniche di ingegneria naturalistica su versante
  • Casi di studio

Sbocchi lavorativi

  • Libera professione
  • Imprese
  • Enti pubblici e privati
  • Istituti di ricerca

Modalità Di Pagamento

L'importo comprende i manuali del corso e l'attestato finale. Per l'iscrizione si versa un acconto di 100 euro. Si divide poi la parte rimanente in rate da saldare entro fine corso.

Offerte lavoro